Spettacolo, tradizione e sicurezza: parole d’ordine della Sartiglia 2019

28 Feb 2019

Spettacolo, tradizione e sicurezza. Le parole d’ordine della Sartiglia 2019 sono sempre le stesse e gli organizzatori anche quest’anno non hanno lesinato sforzi per garantirle.

Fondazione Sa Sartiglia, Comune, Gremi, Cavalieri da un lato Prefettura e Questura, Vigili del Fuoco, ASSL e l’apparato pubblico hanno compiuto ogni sforzo per consentire alle decine di migliaia di spettatori che affolleranno Oristano di godere serenamente della giornate di festa, assistere al magico spettacolo della secolare manifestazione in assoluta sicurezza.

Dopo la cerimonia della Candelora e le prime manifestazioni che hanno introdotto la città nel clima della Sartiglia, questa mattina, a Palazzo degli Scolopi, il via ai festeggiamenti con la conferenza stampa di presentazione della prossima edizione.
Il compito di presentare la giostra e raccontare le misure messe in campo per garantire il successo della manifestazione è toccato al Sindaco Andrea Lutzu e al Presidente della Fondazione Sa Sartiglia Angelo Bresciani. Insieme a loro i presidenti dei Gremi Genesio Passiu e Marco Naletto, il Componidori dei falegnami Davide Musu (Claudio Tuveri non ha potuto partecipare per un contrattempo), il diretto della Fondazione Francesco Obino e il responsabile tecnico Filippo Uras, gli assessori Massimiliano Sanna e Stefania Zedda, il Presidente della Pro loco Gianni Ledda e Tore Cubeddu per Eja TV.

Organizzatori e Forze dell’Ordine da mesi – è stato detto durante la conferenza stampa - hanno avviato un serrato confronto per mettere a punto una macchina in cui nulla sia lasciato al caso e all’improvvisazione elaborando un piano per la sicurezza che prende in esame ogni possibile situazione di emergenza. La manifestazione, che vede la partecipazione di più di 10 mila spettatori, viene considerato a rischio elevato e quest o comporta l’adozione di misure specifiche. Se da un lato le forze dell’ordine e il personale della sicurezza della Fondazione Sa Sartiglia saranno impegnati ad assicurare controlli rigorosi nelle strade e nei punti di accesso alle aree teatro della manifestazione, dall’altro saranno i cavalieri guidati da Claudio Tuveri e Davide Musu a dispensare spettacolo e regalare emozioni.
Numero di spettatori, controlli agli ingressi, misure di sicurezza, controlli a campione sull’idoneità dei cavalli e dei cavalieri. Su questi temi si è incentrata l’attenzione per trovare il punto di equilibrio tra esigenze dello spettacolo e obblighi normativi.

LE NUOVE MISURE DI SICUREZZA
Il conteggio del pubblico sarà realizzato con un sistema a lettore ottico. Ciascun percorso (Stella e Pariglie) sarà diviso in 2 settori con 11 accessi: 5 alla stella e 6 alle pariglie. Ogni settore avrà vie e spazi di fuga adeguatamente segnalati. La capienza totale sarà di 23 mila: 10.736 spettatori alla stella (2.428 in tribuna e 8.308 in piedi in un’area di 5.516 mq) e 12.173 alle pariglie (1.010 in tribuna e 10.153 in piedi in un’area di 6.938 mq). Il servizio antincendio sarà svolto da personale qualificato.

IL PIANO DI EMERGENZA
È stato predisposto un piano di emergenza che oltre a individuare vie di fuga di adeguata capacità stabilisce una serie di misure: tutte le aperture di sicurezza saranno presidiate da personale dell’organizzazione formato per fronteggiare l’emergenza; sarà istituito un nuovo servizio antincendio composto da personale con attestato di rischio alto che, in parte, ha già svolto mansioni di vigile del fuoco; verrà predisposto un sistema integrato di gestione dell’emergenza con personale presente in pista e squadre dell’organizzazione che vigileranno e gestiranno i varchi di accesso; verrà allestito un centro di coordinamento della manifestazione in cui saranno presenti rappresentanti della Questura, della Prefettura, dei Vigili del Fuoco, della Polizia Locale, della Centrale Operativa del 118, della ASSL Oristano e della Fondazione Sa Sartiglia, in modo da garantire un immediato scambio di informazioni e un tempestivo intervento nella gestione delle eventuali emergenze. Il Piano prevede presidi con personale qualificato atti ad agevolare il deflusso del pubblico presente nei punti nevralgici, alleggerendo così la pressione che si potrebbe venire a creare a causa della conformazione del percorso.

L’APPARATO DI SICUREZZA
Per garantire lo svolgimento della manifestazione in piena sicurezza la Fondazione Sa Sartiglia ha allestito un apparato composto da 200 persone: 12 tra medici, infermieri e conduttori con 3 ambulanze; 5 veterinari e 2 conduttori di mezzi (oltre ai veterinari della ASSL); 9 addetti al servizio radio e speakeraggio; 30 addetti al servizio d’ordine e verifica pass; 50 addetti alle aree riservate e alle tribune; 7 componenti Giuria Sartiglia (Presidente, 5 giudici di merito e 2 giudici di qualità); 8 operatori per tenere in ordine i percorsi; 40 addetti al servizio varchi e altri 50 della Protezione civile negli accessi per il conteggio del pubblico; 20 addetti al servizio antincendio; 12 ex sartiglianti per assitenza ai cavalli in caso di emergenza. L’apparato è stato studiato e dimensionato per monitorare costantemente tutti i punti del percorso e intervenire con tempestività garantendo la soluzione di ogni emergenza: fenomeni di panico tra il pubblico, malori e incidenti agli spettatori o ai cavalieri, incendi, situazioni di emergenza durante il passaggio del corteo.

IL CONTEGGIO
Una delle grandi novità dell’edizione 2018, la verifica in tempo reale del numero di spettatori, viene confermata anche nel 2019 con piccole modifiche che non ne mutano le caratteristiche. Grazie a un sistema curato dalla ditta PGMR Italia di Milano verranno utilizzati sistemi di conteggio elettronico per l’accesso ai percorsi che avverrà in punti predisposti e presidiati in modo da poter controllare che il numero degli spettatori presenti non superi quello consentito.
A ogni spettatore verrà consegnato un tagliando dotato di codice QR che sarà letto, in entrata e in uscita, da un dispositivo ottico. La lettura di ogni tagliando, sarà immediatamente registrata e immessa in rete. Lo spettatore dovrà conservare il tagliando fino all’uscita.
I punti di accesso (piazza Manno, via Crispi, via Ciutadella de Menorca, via Eleonora alla stella; piazza Roma, vico Garibaldi, piazza Mariano, via Mariano IV e via Figoli alle pariglie) saranno dotati dei lettori ottici per QR code collegati WiFi con dispositivi posizionati in prossimità di ogni ingresso, il dispositivo permette il conteggio in tempo reale della totalità delle persone presenti nel circuito e delle persone transitate nel singolo varco. Nei punti di accesso saranno effettuati controlli con il metal detector. I circa 150 residenti lungo i percorsi della Corsa alla Stella e della Corsa delle Pariglie non saranno soggetti al conteggio elettronico.

I CONTROLLI SUI CAVALIERI
Quest’anno i controlli sull'uso di sostanze stupefacenti e psicotrope, a campione, si svolgeranno prima e dopo la manifestazione (sabato, lunedì e mercoledì) mentre gli alcoltest si svolgeranno i giorni della Sartiglia prima che abbiano inizio la Corsa alla stella e la Corsa delle Pariglie.

LE RACCOMANDAZIONI PER IL PUBBLICO
I controlli e il conteggio elettronico del pubblico nei punti di accesso ai percorsi possono comportare file e prolungamento dei tempi. Per questo motivo è necessario che il pubblico raggiunga i percorsi con ampio anticipo, evitando di portare con sé oggetti metallici, lattine, bottiglie di vetro e di plastica con tappo. Ogni spettatore dovrà conservare il tagliando sino al momento dell’uscita.
Altra raccomandazione è quella di parcheggiare lontano dall’area centrale della città, delimitata dai blocchi stradali con i new jersey. Gli esercizi commerciali e gli ambulanti dovranno rifornirsi per tempo perché l’accesso di furgoni e camion non sarà consentito. Si raccomanda anche il rispetto dell’ordinanza che vieta il sovraffollamento dei balconi stabilendo il limite di una persona ogni 80 centimetri.

LA GIOSTRA
Ogni sforzo compiuto per garantire la sicurezza è stato pensato per assicurare lo spettacolo e il rispetto della tradizione.
I due Componidoris, Davide Musu e Claudio Tuveri, alla testa di 117 cavalieri saranno gli assoluti protagonisti in via Duomo per la Corsa alla Stella e in via Mazzini per la Corsa delle Pariglie.
La Fondazione Sa Sartiglia, insieme al Comune di Oristano e ai Gremi di San Giuseppe e San Giovanni, stanno lavorando per ultimare i preparativi per offrire agli spettatori che ogni anno affollano la città tante iniziative capaci di arricchire la manifestazione rendendo ancora più piacevole visitare Oristano.

VESTIZIONE
Le vestizioni dei due Componidoris si terranno nelle sedi abituali. Conferma della sede del Gremio dei Contadini in via Aristana per Claudio Tuveri domenica. Il Gremio dei Falegnami ha confermato il giardino di Casa Pruneddu in via Solferino per la vestizione di Davide Musu.

VILLAGGIO SARTIGLIA
Il Villaggio Sartiglia apre venerdì 1 marzo. Un'ampia area nel centro storico è interamente dedicata all'offerta turistica e commerciale della Sartiglia. Un percorso caratterizzato da una ricca offerta enogastronomica e agroalimentare, street food, degustazioni, spettacoli, laboratori e merchandising di prodotti a marchio Sartiglia.
Tra le novità una mostra allestita nella Domus de sa terra nostra de Aristanis in via Contini: si chiamerà “Suoni e colori di Sardegna” e sarà una esposizione identitaria. Ospiterà i tenores interattivi del museo multimediale del canto a tenore di Bitti, la mostra fotografica di Salvatore Ligios del museo delle maschere di Mamoiada e l’installazione interattiva “la porta della poesia” del museo multimediale Montanaru di Desulo. Sarà visitabile venerdì 1° marzo dalle 17. E da sabato 2 a martedì 5 marzo dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 20.
Altra novità la presenza del gruppo medievale “Funtana Onnis” di Guasila, che proporrà la ricostruzione di una locanda medievale, dove verranno esposti cereali d’epoca e la degustazione di dolci medievali, vino e limonata. Anche la fregola sarà protagonista, con laboratori per adulti e bambini. Non solo cibo, ma anche lo svago sarà presente nella locanda, con l’esposizione di archi medievali, la ricostruzione dei giochi per bambini e la possibilità di vestire i panni dell’epoca per una foto ricordo.
Altri ospiti del Villaggio Sartiglia, quest’anno, saranno i balestrieri di “Castel di Castro”; con l’esposizione di armi medievali e le balestre del periodo storico tra il 1100 e il 1380 d.C.
Nelle giornate di sabato 2 e lunedì 4 marzo, la Marching Band “Meda funky street band” che coinvolgerà tutto il centro di Oristano, con incursioni a diversi orari del giorno.
Come sempre ad accompagnare lo spettacolo, tanto ottimo street food, con arrosti, panini, fritti, primi piatti e dolci, della tradizione sarda.

CENTRO DI DOCUMENTAZIONE SULLA SARTIGLIA
Il Centro di documentazione e studio sulla Sartiglia si sposta in via Eleonora. L’inaugurazione è fissata per venerdì 1 marzo, alle 18, e sarà introdotta da una conferenza che si terrà nella Sala Consiliare del Comune di Oristano (Palazzo degli Scolopi) nel corso della quale sarà illustrato il progetto di allestimento realizzato nella struttura del Palazzo Sanna, di proprietà dell’Amministrazione Comunale, con ingresso in via Eleonora, dopo che per anni il centro è stato ospitato all’Hospitalis Sancti Antoni. Il restauro del locale ed il nuovo allestimento sono stati possibili grazie al contributo dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Oristano e al finanziamento della Fondazione di Sardegna.
La nuova esposizione, che si unisce agli spazi della biglietteria e dell’Info point, è stata progettata dagli Architetti Francesco Deriu e Giuliano Ciari si caratterizza per la sua presentazione interattiva e multimediale.
Innovazione nella tradizione: la storia e le storie della Sartiglia di Oristano sono raccontate in un percorso esperienziale e didattico che, prendendo spunto dall’architettura dei locali, passa in rassegna ai protagonisti, alle fasi e ai documenti inerenti la giostra. La possibilità di consultare attraverso una postazione multimediale la documentazione d’archivio offre l’opportunità di conoscere più da vicino i gremi, mostrandone la storia, le attività e il ruolo nella Sartiglia. Pannelli espositivi con traduzioni in inglese, accompagnano il viaggio alla scoperta della giostra e in un itinerario arricchito dell’esposizione di cimeli della giostra e dei suoi protagonisti. Un’apposita sezione è dedicata alle rosette ed alla loro preparazione, mentre un’installazione diffonde in tutto il Centro i ritmi della corsa, richiamando il ruolo e i suoni dei tamburini e dei trombettieri. Non mancano i riferimenti alle giostre del Mediterraneo e in particolare all’Ensortilla minorchina e all’Alka di Signo, giostre all’anello che condividono con la Sartiglia di Oristano un’antica tradizione equestre e un consolidato rapporto di amicizia e di scambi culturali.

COMMERCIO
Un’ampia area del centro città è dedicata alle attività di commercio ambulante. Appositi percorsi sono stati creati per favorire la mobilità dei turisti dai percorsi teatro della giostra sino al Villaggio Sartiglia: piazza Roma, via Serneste, prolungamento via Garibaldi, via Diego Contini, via Tharros, via Cagliari, piazza Mariano, piazza Manno, piazza Corrias, piazza Martini e via Lamarmora.

LA SARTIGLIA NEL MONDO
La Sartiglia è sempre più internazionale. Turisti sono in arrivo da Germania, Giappone, Francia, Gran Bretagna, Australia, USA. Comitive numerose dalla Campania e da diverse zone dell’isola. La finestra sul mondo sarà assicurata dalle dirette web e da quelle satellitari.

COMMISSIONE PERCORSI
Per tutelare tutti gli attori della Sartiglia, proseguendo l’impegno sul benessere animale e nel quadro del miglioramento continuo dei servizi offerti, i percorsi saranno allestiti con materiali e tecniche per renderli idonei allo svolgimento delle corse.

GEMELLAGGIO CON L’ALKA DI SINJ
Si consolida il rapporto tra Oristano e Sinj, nel nome del gemellaggio tra la Sartiglia e l’Alka. Anche quest’anno una delegazione croata sarà presente in città per assistere alla Sartiglia. Saranno presenti le delegazioni delle giostre all'anello che si corrono a Barban (Croazia), Sulmona (Italia) e Zante (Grecia). Tutte le delgazioni saranno presenti in città da sabato 2 marzo per partecipare alla tavola rotonda internazionale su “Giostre e manifestazioni storiche in Europa e nel mediterraneo: cultura, turismo e identità”

COMUNICAZIONE E PROMOZIONE
La Sartiglia anche quest’anno sarà in diretta televisiva e via web grazie alla collaborazione con il TDP SRL - Ejatv, che con Videogum, Oxhide, Media-Live, Arionline, Produzioni Sardegna e Associazione Babel, curerà le riprese televisive e le dirette streaming. Le immagini saranno utilizzate per la diretta internet sul sito della Fondazione, per l’archivio multimediale della Fondazione e per le attività di promozione della manifestazione. La diretta televisiva sarà assicurata dal canale satellitare Horse TV, da Sardegna 1 e Super TV, la diretta web sarà rilanciata da La Nuova Sardegna, Youtg, Sardinia Post, TV dei Comuni, Sardegnaeventi24.it e tanti altri portali in rete Italia e nel mondo.
La diretta in sardo sarà trasmessa anche sul canale Ejatv-Sardegna2 (172 del Digitale Terrestre).
La diretta in italiano, inglese e sardo sarà disponibile on line anche sul sito della Fondazione Sa Sartiglia all’indirizzo www.sartiglia.info e sul sito di Ejatv www.ejatv.com con il commento di Tore Cubeddu, Cristiana Manconi e Luigi Cozzoli.
Le dirette televisive e on line su numerosi siti consentiranno di soddisfare la domanda proveniente da oltre mare e dagli emigrati. La Fondazione ogni anno produce 18 ore di diretta televisiva (9 per ogni giornata) con oltre 600 mila accessi da tutto il mondo.
La Fondazione con la collaborazione del Consorzio CAMU’ di Cagliari, conferma l’educational con giornalisti delle principali testate nazionali: quest’anno saranno presenti gli inviati della Stampa. Il Consorzio Camù sta inoltre supportando la Fondazione nelle attività di promozione e comunicazione dell’evento (ufficio stampa nazionale e coordinamento social media).
La copertura giornalistica sarà garantita anche dal Corriere della Sera, da La Stampa, Mediaset e RAI.

LA SARTIGLIA SUL SATELLITE
La Sartiglia 2019 torna sul satellite e sarà visibile anche all’estero anche sul piccolo schermo. Grazie a un accordo tra la Fondazione Sa Sartiglia e Horse Tv la giostra equestre sarà promossa e trasmessa in diretta nel canale satellitare, visibile anche sul digitale terrestre nel Lazio e in Lombardia.
Horse TV è il primo canale televisivo italiano dedicato al mondo del cavallo. Emittente ufficiale degli eventi e delle competizioni FEI e FISE, Horse TV trasmette il meglio delle più grandi competizioni internazionali e italiane. HorseTV è visibile in Italia sul canale 55 di Tivùsat e sul canale 221 di Sky; in tutta Europa e in Medio Oriente su Hotbird. Grazie al satellite la giostra sarà visibile in tutta Europa, Africa e Medio Oriente, mentre per il resto del mondo sarà disponibile la diretta web.

SOCIAL MEDIA
Facebook, Twitter, You tube e Instagram anche quest’anno saranno utilizzati per accedere alle dirette e a tutte le informazioni utili sulla Sartiglia: protagonisti, storia, descrizione della manifestazione, gallerie fotografiche, indicazioni interattive per raggiungere i percorsi, tribune, sede della Fondazione, parcheggi, monumenti e punti di ristoro. Quest’anno l’hashtag ufficiale è #Sartiglia2019.

BENESSERE ANIMALE E CONCORSO CAVALLI ANGLO ARABO SARDI
La Fondazione conferma le attività per i controlli sull’idoneità e il benessere degli animali. Il Servizio Veterinario sarà impegnato in pista, con la horse ambulance, per l’assistenza medica ai cavalli. Grazie alla collaborazione con l’Agenzia Regionale Agris si conferma il concorso con un premio dedicato al miglior cavallo e alla miglior pariglia con cavalli anglo arabo sardi.

PARCHEGGI E SBARRAMENTI
Nel piano operativo predisposto dalla Polizia locale figurano 4601 posti auto per far fronte ai flussi veicolari in arrivo: Centro commerciale Porta Nuova 720, Centro commerciale via Dublino 260, Eurospin via zara 200, Eurospin via dei Muratori 32, via Lussu 300, Tribunale 130, parcheggio via Carducci 204, prolungamento viale Repubblica 300, viale Repubblica 73, via Campania 220, sterrato c/o Inps 300, palazzi finanziari 180, via Umbria 200, via Sardegna 55, via Lazio 90, via Lombardia 65, via Tirso 78, via Canepa 97, via Puccini 32, via Cimarosa 30,area via Cimarosa 56, via Bellini 55, via Solferino 62, via Manzoni 50, via Rockfeller 8, via Ibba 10, via Deledda 50, via Diaz 60, via Mariano IV 75, via Petri 73. I giorni 3, 4 e 5 marzo è sospeso Il servizio parcheggi a pagamento.
Sbarramenti con manufatti in cemento (28 new jersey) saranno posizionati in numerose vie per mettere in sicurezza il centro della città impedendo l’accesso ai veicoli a motore: via Cagliari/via Amsicora, via Cagliari/via Michele Pira, via Carducci/viale San Martino, via Foscolo/via Cagliari, via Cagliari/via San Francesco, via Cagliari/via Giovanni XXIII, via XX Settembre/via Diaz, via Cagliari/via Cavour, via Cagliari/via Tharros, via Tharros/via Caglari, via Grazia Deledda/via Tharros, via Tirso/via Satta, via Verdi/via Puccini, via Figoli/via Mameli, via Mariano/via Masones, via Solferino/vico Solferino, via Solferino/via Vinea Regum, via Solferino/via Alagon, via Solferino/via Sauro, via Solferino/via Meloni, via Solferino/via don Bosco, via Othoco/via Oberdan, via Othoca/via Sassari, via Aristana/via Arborea, via Gialeto/via Gramsci, via Cagliari/via Diaz. Altri sbarramenti saranno realizzati con transenne in vari punti della città.

TRASPORTI PUBBLICI
Il servizio di trasporti pubblici subirà modifiche conseguenti alle chiusure al traffico di alcune strade. Il capolinea delle linee extraurbane viene provvisoriamente istituito nel parcheggio del Campo Tharros che per l’occasione verrà a loro riservato. La Stazione ARST della Via Cagliari rimarrà chiusa il 4,5 e 6 marzo. Gli autobus privati potranno parcheggiare nell’area sterrata adiacente gli Uffici Finanziari e la Questura, nel prolungamento di via Lussu e nel prolungamento di viale Repubblica.

VISITE GUIDATE
Con partenza dalla sede della Fondazione Sa Sartiglia in via Eleonora, accompagnati da esperte guide turistiche, si potrà seguire un percorso storico-artistico con le seguenti tappe: Cattedrale di Oristano, con visita alla Cappella del Gremio dei Falegnami; Centro di Documentazione e Studio sulla Sartiglia; Piazza Roma con visita alla Torre di Porta ‘e Ponti; Via Mazzini con visita al percorso della corsa a pariglia.
Durata della visita 60 minuti circa, disponibile anche in lingua inglese e francese.
Ticket € 5,00 a persona. Per la singola visita al percorso della Sartiglia il prezzo è di € 3,50. Il singolo ingresso al Centro di Documentazione è di € 2,00. Prenotazioni allo 0783303159 – organizzazione@sartiglia.info.

AMBIENTE
Ci saranno numerose isole ecologiche: Piazza Manno, Piazza Cova, Sagrato Via Duomo, Piazza Giovanni Paolo II, Piazza Eleonora, Piazza Roma, Via Garibaldi, Vico Solferino (Portixedda), Via Tharros, Via Contini. Saranno posizionati 52 bagni chimici e due batterie di servizi igienici in Piazza Eleonora e Via Diego Contini.

ANNULLO FILATELICO
Anche quest’anno la Fondazione ha richiesto a Poste Italiane la realizzazione di due annulli figurati speciali che saranno utilizzati nei due giorni della Sartiglia presso il Villaggio Sartiglia in piazza Davide Cova. A essi aggiunge un terzo annullo figurato che sarà utilizzato, presso il Palazzo degli Scolopi, in occasione della Tavola Rotonda Internazionale sulle Giostre all’Anello Europee, che si terrà sabato 2 marzo.

GLI SPONSOR
La Sartiglia è realizzata con il contributo del Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo. L’Assessorato al turismo, artigianato e commercio della Regione Sardegna, la Fondazione di Sardegna e la Camera di Commercio sono tra i partner storici. Si consolida inoltre la partnership tra la Sartiglia e gli sponsor privati che scelgono il veicolo della storica giostra equestre per promuovere le proprie attività: Crai – Main sponsor, Ichnusa – Collaborate sponsor e Unipol Sai – Supporter sponsor. In più, hanno scelto la Sartiglia: HORSE TV, Vestis & Fralù, Banco di Sardegna, Pgmr Italia, Ivi Petrolifera, Latte Arborea, GSA gruppo Servizi Associati, Acqua Smeraldina.

MANIFESTAZIONI COLLATERALI
Giovedì 28 Febbraio 

LA FATTORIA - Festa in maschera organizzata dalle Ludoteche - Piazza Eleonora · ore 16.00
ZIPPOLATA - Piazza Roma dalle ore 16.30
Venerdì 1 marzo
Inaugurazione MEDITERRANEA - Teatro San Martino · ore 16,00
Inaugurazione Area Espositiva CENTRO DI DOCUMENTAZIONE E STUDIO SULLA SARTIGLIA - via Eleonora 15 · ore 18.00
Sabato 2 Marzo
Tavola rotonda - GIOSTRE E MANIFESTAZIONI STORICHE IN EUROPA E NEL MEDITERRANEO: CULTURA, TURISMO E IDENTITÀ - Sala Consiliare del Comune di Oristano · ore 11.00
SU SARTILL‘E MOENTI - a cura dell’Associazione Ippica Giara Oristanese - Via Mazzini ore 15.00
Domenica 3 Marzo
BALLANDO SUL MONDO - Tributo a Ligabue - MUSICA DJ SET · SPETTACOLO RAP - Piazza Roma dalle ore 19,00
Lunedì 4 Marzo
SARTIGLIEDDA - Via Duomo · ore 14.00 -precede la vestizione di su Cumponidoreddu Piazza Roma · ore 13.00
Concerto CORO MAURIZIO CARTA - Salone S. Domenico (Via Lamarmora) · ore 18.00
Martedì 5 Marzo
Concerto PINK FLOYD EXPERIENCE - Piazza Roma dalle ore 19.00 a seguire ANIMAL PARTY DJ SET

TAVOLA ROTONDA INTERNAZIONALE - “LE GIOSTRE E LE MANIFESTAZIONI STORICHE IN EUROPA E NEL MEDITERRANEO: CULTURA, TURISMO E IDENTITÀ”
Importante appuntamento, culturale ed istituzionale, sabato 2 marzo alle ore 10,30 presso la Sala degli Evangelisti, l’aula consiliare del Comune di Oristano a Palazzo degli Scolopi. Alla tavola rotonda parteciperanno rappresentanti di diverse manifestazioni storiche nazionali ed internazionali, in particolare di giostre all’anello.
Saranno presenti le delegazioni della Sortilla di Minorca, dell’Alka della città croata di Signo, della città greca di Zante, e di Sulmona, in Italia, a cui si aggiungerà la presenza del Presidente della Confederazione Europea delle Manifestazioni Storiche e il Presidente della Federazione Italiana Giochi Storici. L’incontro, oltre a rappresentare un importante occasione di promozione della Sartiglia di Oristano, anche a livello internazionale, intende rappresentare un punto di partenza volto alla valorizzazione e promozione di tutte le giostre equestri che ancora si svolgono in Europa.
Il momento di confronto culturale delle diverse realtà presenti, metterà in evidenza come gli eventi e le rievocazioni storiche rappresentino delle importanti opportunità turistiche legate all’economia dei territori oltre che caratterizzare da secoli la cultura e l’identità delle rispettive comunità.

EMOZIONI DI SARTIGLIA
Ritorna l’appuntamento con il Concorso Emozioni di Sartiglia. Quest'anno due sezioni in gara: fotografia e pittura. Attraverso le opere si chiede di rappresentare la giostra equestre, affidando al linguaggio della pittura e della fotografia le intense emozioni e il fascino della tradizione. Scadenza della sezione fotografica il 17 maggio, per la sezione pittorica il 7 giugno 2019.

CARTA PREPAGATA DEL BANCO DI SARDEGNA
Comune di Oristano, Fondazione Sa Sartiglia e Banco di Sardegna, rinnovando il lungo rapporto di reciproca collaborazione, in occasione della Sartiglia hanno voluto promuovere una carta prepagata dedicata all’evento che rappresenterà non solo la manifestazione ma l’intero Oristanese.
La carta prepagata Sa Sartiglia sarà promossa nello spazio dedicato al Banco di Sardegna nel Villaggio Sartiglia, nelle giornate del 3, 4 e 5 marzo, oltre a essere disponibile nelle 76 Filiali del Banco di Sardegna del territorio per tutto il 2019. Il Banco di Sardegna, inoltre, riconoscerà delle quote dalle commissioni a favore della Fondazione Sa Sartiglia in base agli utilizzi delle carte da parte di ciascun titolare. Tali quote, calcolate annualmente, potranno essere utilizzate dalla stessa Fondazione per promuovere attività culturali nel territorio.

Condividi su:


Realizzato da Web Emozionale