A Corte Baccas la pista per le prove dei cavalieri. Per Natale un calendario sulla giostra equestre

3 Dic 2009

Un calendario dedicato, la sede di Palazzo Campus Colonna nuovamente aperta e la pista per i cavalieri.

È un Natale ricco per la Sartiglia di Oristano. Sotto l’albero i cavalieri trovano finalmente la pista che da anni chiedevano e che Angela Nonnis, Sindaco e Presidente della Fondazione Sa Sartiglia, rispettando un impegno assunto nei mesi scorsi ha messo a loro disposizione per consentire di effettuare le prove in condizioni di assoluta sicurezza.

Le ultime iniziative della Fondazione e del Comune sono state presentate questa mattina, durante una conferenza stampa, dal Sindaco Angela Nonnis, dall’Assessore ai Lavori pubblici Andrea Lutzu, dal Dirigente del Settore lavori pubblici del Comune Walter Murru, dal Direttore della Fondazione Francesco Obino e dal fotografo Gianfranco Casu.

Gli oristanesi avranno qualche idea in più per lo shopping di Natale. Lunedì 14 Dicembre riapre infatti la sede della Fondazione in piazza Eleonora. Al suo interno numerosi gadget sulla giostra equestre (DVD, rosette, magliette e maschere) ma anche un calendario realizzato da Gianfranco Casu con le immagini più significative dell’ultima edizione della Sartiglia. Chi vorrà potrà acquistarlo, magari per una strenna natalizia, tutti i pomeriggi dalle 16 alle 19, nella sede della Fondazione a Palazzo Campus Colonna. La sede rimarrà aperta sino alla conclusione della prossima edizione della manifestazione.

La pista per i cavalieri è stata individuata in un terreno comunale a Corte e Baccas. Ha una lunghezza di 420 metri e una larghezza di 8. In questi giorni si stanno concludendo i lavori di sistemazione realizzati dall’Assessorato ai lavori pubblici, ma l’area può già essere utilizzata dai cavalieri. La pioggia dei giorni scorsi ha provocato qualche ritardo nell’esecuzione delle opere previste, ma il grosso degli interventi è già stato realizzato e l’area può già essere utilizzata per le prove che potranno effettuarsi in condizioni di sicurezza.

Con una spesa di 60 mila Euro sono stati realizzati e si stanno concludendo gli interventi per l’adeguamento dell’area con lo smontaggio e la rimozione della rete metallica esistente, la demolizione e la rimozione dei sifoni in calcestruzzo in disuso, la rimozione di alcune alberature (che saranno sistemate in altre aree pubbliche), lo sbancamento e il riempimento con sabbia di cava della nuova pista che si sta completando in questi giorni. Rimangono inoltre da sistemare la recinzione e il posizionamento di un cancello.

Condividi su:


Realizzato da Web Emozionale